26 Maggio 2010

Le cose che l'uomo odia delle donne

Tratto da libero news.
Quel che pensi sia sexy e non è, quel che credi sia giusto dire e invece no, quel che trovi perfettamente sensato e lui detesta profondamente. Per non parlare di quello che lo ferisce, lo irrita, lo delude. Leggere, appuntare, non imitare.
Qualcuno ha messo in giro la voce che gli uomini non sono sensibili: non è vero, lo sono. Solo che sono sensibili a cose diverse. Reagiscono in maniera differente da noi a situazioni, sensazioni, parole, atteggiamenti. Anche loro si sentono feriti, umiliati, maltrattati, trascurati e persino incompresi . E spesso noi non ce ne rendiamo conto, anche se siamo le artefici del loro dolore. E successivamente del nostro, perché state pur certe che prima o poi lui scapperà a gambe levate da una relazione che lo rende infelice e insoddisfatto. E non parliamo (solo) di sesso. Ecco quali sono le cose che gli uomini (tutti, rassegnatevi, il vostro non fa eccezione) odiano delle donne e che sono in grado di distruggere un amore e spegnere la più calda delle passioni.
«Non sono un robot!»
Le donne quando si fidanzano o sposano tendono a considerare gli uomini come degli schiavetti. Vienimi a prendere, porta mia mamma dall'oculista, vai a comprare l'acqua ché pesa, cambia la lampadina, aggiusta il lavandino che gocciola, fatti fare un preventivo per dare il bianco in cucina, accompagna i bambini a scuola, dai una sistemata al solaio, tira fuori le bici dalla cantina, rimetti le bici in cantina, paga il bollo dell'auto, portala a fare il tagliando, fammi benzina, cerca un'assicurazione più conveniente, sii gentile con le mie amiche quando vengono a cena anche se volevi vederti la finale dei Mondiali in tv. Tutto questo è semplicemente insopportabile! Lui non è un cavalier servente, è un partner. Con un compagno di vita le incombenze si condividono, non si impongono. Tanto quanto sono odiosi gli uomini che grugniscono ordini a tavola tipo «passami il sale» anche se ce l'hanno davanti al naso, altrettanto lo sono le donne col piglio da generalesse.
«Umiliarmi non mi spinge ad amarti»
Gli uomini detestano le sceneggiate, le litigate in pubblico, i panni lavati sulla pubblica piazza. Evitate di criticarlo davanti ad altre persone, è la cosa che lo ferisce di più in assoluto. Se ci sono delle cose che volete fargli notare, trovate il modo, il tempo, il luogo e il tono.
«Tieni fuori mia madre da questa storia»
La famiglia è sacra, si sa. Per i maschi italiani ancora di più lo è la mamma. Non importa se lui la detesta, se lei lo ha maltrattato quando era piccolo, se fa la lucciola sui marciapiedi: darle della puttana non è saggio. Ci sono delle critiche da fare sulla sua famiglia? Lasciate che sia lui a esternare e quando lo fa guardatevi bene dal dargli man forte: lui odia quando vi permettete di giudicare.
«Se lei non si fida di me, come faccio io a fidarmi di lei?»
Il ragionamento non fa una grinza, ammettetelo. Quindi la prossima volta che vi salta in mente di pedinarlo, spiarlo, controllare il suo cellulare, tentare di scovare la password della sua email, sappiate che questo è quello che pensano gli uomini. Se siete gelose e temete le corna come la fine del mondo, lui dedurrà automaticamente che le prime a tradire il vostro amore sarete proprio voi.
«Ti cambiano e poi ti lasciano»
L'errore più comune e più diffuso in assoluto che le donne commettono in una relazione: voler cambiare il proprio uomo. Non solo è folle e insensato, ma anche molto irrispettoso. Vi siete innamorate di lui? Si vede che vi piaceva così com'era. Non vi piace più? Si vede che non siete più innamorate di lui. Non ditegli cosa pensare, chi frequentare, come vestirsi o pettinarsi, che tipo di lavoro cercare. Lui non è un pupazzo di pongo senza cervello, capirà al volo cosa state tentando di fargli e non gradirà.
«Mi fai sentire sporco»
Pensavate che solo le donne potessero dire una frase del genere e provare un sentimento simile? Sbagliato. Anche gli uomini si sentono feriti per quel che dite, fate o non fate nell'intimità. Mercanteggiare sulle pratiche sessuali e trattare sulla vostra eventuale resa come commercianti di tappeti lo farà sentire usato, sporco, poco desiderato e men che mai amato. Fatevi due conti e imparate a vivere il sesso in maniera paritaria.
«Quei peli li vedo anche io»
Se siete di quelle che credono che a lui non importi niente se avete fatto la ceretta o no, sappiate che vi state sbagliando. Lui i peli li vede eccome, quelli sulle vostre gambe e sopra il vostro labbro. Vede anche i calzettoni alla caviglia, i gambaletti di nylon, la tuta da ginnastica informe, il pigiamone con gli orsetti. Non lasciatevi andare. Un matrimonio è fatto di seduzione costante e la sciatteria non ha mai attizzato nessuno.

12 commenti

  • anonimo

    la non rompipalle

    questa stupida lista non poteva che scriverla un uomo..io come donna potrei anche fare la immane scocciatissima fatica di non mettere in atto queste cose per non irritare il tonto...ma lui dovrebbe essere cosi bello cosi intelligente, cosi buono, cosi lavoratore cosi ammirabile...che sara' molto difficile esista un tipo cosi'...e non sei cerrto tu che hai scritto queste 10 regole della perfetta non rompipalle
    Scritto il: 13/05/2013 23:29:32
  • anonimo

    A

    Scusate ma io condivido solo l ultimo punto,sono loro che ci trattano come ,non delle schiave ,ma peggio,come: " cose"
    Scritto il: 12/10/2012 00:44:11
Vai alla home di questo BLOG Segnala un abuso nel post

Studenti.it Iscriviti alla community di Studenti.it Segnala un abuso Crea il tuo blog Foto Vip
© BanzaiMedia | Community | Tutti i video | Testi canzoni | Cinema e Film | Aiuto e supporto